in

Perché l’acqua spesso si separa in gocce?

Le vediamo sempre, per esempio nelle fontane… ma perché?

Getto di una fontana.
Il getto di una fontana con tantissime goccioline che si formano.

Per la conservazione della massa di un fluido (liquido o gas) la portata del getto d’acqua non può cambiare. La portata è data semplicemente dal prodotto tra la sezione e la velocità del liquido.

Ad esempio scendendo dal rubinetto l’acqua acquista velocità, quindi la sua sezione deve diminuire.
Infatti man mano si restringe e oltre un certo limite il filo si separa in gocce, perché hanno la meglio le forze di tensione superficiale dell’acqua, ossia le forze tra le molecole d’acqua, che la portano ad assumere proprio la forma di una sfera, eventualmente deformata dalla gravità.

Nelle fontane avviene un po’ il contrario: l’acqua sale perdendo velocità, e la sezione aumenta. Anche qui a un certo punto la tensione superficiale ha il sopravvento e quindi porta alla formazione delle goccioline che ricadono. Lo stesso effetto si vede nei fiumi: dove il corso d’acqua si restringe, la sua velocità aumenta, e viceversa!

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading…

0

Comments

comments

Due signore al parco parlano ma un silenzio troppo lungo creerebbe imbarazzo

Perché il silenzio imbarazza?

Sequenza fotografica della caduta di un gatto.

Come fanno i gatti a cadere sempre sulle zampe?