in

Perché le vene sono blu?

Eppure il sangue è rosso…

Chitarrista con mano con delle vene blu molto visibili
Questo chitarrista ha delle vene molto visibili!

Molti credono che il sangue che scorre nelle arterie, ricco di ossigeno, sia rosso mentre quello che scorre nelle vene, povero di ossigeno ma ricco di anidride carbonica sia blu. In effetti l’apparato circolatorio nei libri di anatomia è così rappresentato, con questi due colori, ma si tratta solamente di una semplificazione grafica che non vede corrispondenza con la realtà. Il sangue venoso infatti è rosso scuro (ricordate l’ultimo prelievo per le analisi del sangue?). Il sangue arterioso è caratterizzato invece da un rosso molto acceso. Ma allora le vene, se il sangue che scorre all’interno è sempre rosso, perché ci appaiono blu/verdi?

Sebbene ciò influisca minimamente nella risposta alla domanda è importante sapere che i vasi sanguigni che riusciamo a vedere, quelli superficiali, sono le vene in cui scorre il sangue venoso rosso scuro. Le arterie, molto spesse, scorrono invece in profondità circondate e protette dal tessuto muscolare.05 La cute, composta da sostanze come acqua, proteine e grassi, “assorbe” le lunghezze d’onda della luce che hanno più bassa energia, ossia quelle che nello spettro visibile corrispondono al rosso, arancione e giallo. Rimangono visibili le onde caratterizzate da una lunghezza d’onda più corta ed un maggiore livello di frequenza, quali verde, ciano, blu e violetto che vengono quindi riflesse e rimangono visibili. Ecco perché vediamo le vene blu!

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading…

0

Comments

comments

Bambino si addormenta al tavolo dopo aver mangiato un pasto abbondante che gli ha causato sonno

Perché dopo mangiato viene sonno?

Modella con capelli ricci e capelli lisci

Capelli ricci o lisci: da cosa dipende?