in ,

Perché le nuvole hanno i colori che hanno?

…bianche, grigie, nere…

Nuvole di vari colori.

Le nuvole sono composte da minuscole goccioline d’acqua che restano sospese nell’aria. Correnti d’aria calda e umida salgono finché l’abbassarsi della temperatura locale provoca la condensazione del vapore in piccole gocce d’acqua.

La condensazione libera una certa quantità di calore, che ostacola la formazione di gocce all’esterno della nube: per questo esse hanno solitamente contorni abbastanza netti.

Nuvole dette “mammatus”, per la somiglianza con le mammelle.

Per quanto ci possano sembrare piccole, le dimensioni delle goccioline sono molto maggiori della lunghezza d’onda della luce, a differenza delle molecole d’aria. Perciò esse riflettono semplicemente la luce, che resta del suo colore originario, facendo apparire bianche le nubi se illuminate dal Sole.

Più denso è l’ammasso d’acqua che compone la nuvola, meno luce solare riesce ad attraversarlo, facendo virare il suo colore al grigio, o addirittura tendente al nero nel caso di nubi temporalesche.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading…

0

Comments

comments

Quali sono i colori primari?

Perché molti uccelli migratori volano in formazione a V?