in

Perché le ferie si chiamano così se nei giorni feriali si lavora?

Andiamo a scoprire la storia dietro la nascita ed il significato di queste due parole tanto simili… e tanto diverse!

Riunione di lavoro.
Chissà se questi lavoratori stanno già pensando alle ferie.

A differenza delle ferie, sostantivo che indica un periodo di riposo, l’aggettivo feriale indica i giorni lavorativi. Ma come mai parole così simili hanno significati diametralmente opposti? Qual è la loro etimologia?

Il sostantivo ferie, deriva dal latino tardo feria, dal classico feriaearum, il quale è collegato con festus che significa “festivo”; questo sostantivo nel mondo romano era inteso come il giorno dedicato al culto pubblico e privato. Con il passare degli anni, specie con l’avvento del cristianesimo, il sostantivo ferie ha mutato il suo significato diventando un indicatore per i giorni della settimana, ad esclusione del sabato e della domenica, che venivano dedicati alla celebrazione di un santo. I giorni vennero dunque distinti dal lunedì al venerdì con il seguente numero progressivo: feria secunda, feria terza, etc; il sabato invece mantenne la denominazione ebraica già acquisita mentre la domenica, la quale era il primo giorno della settimana, venne indicata come il giorno dedicato al Signore.

Dopo questa parentesi sulla storia e la nascita di questa parola torniamo al mondo attuale. Oggi il sostantivo femminile ferie continua ad avere il significato originario di periodo festivo e di riposo. L’aggettivo feriale invece, il quale deriva dal latino ferialis, ha mantenuto i diktat del calendario ecclesiastico, indicando i giorni della settimana non festivi e quindi lavorativi. 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading…

0

Comments

comments

Auto Presidente della Repubblica

Perché le auto blu si chiamano così?

Una meridiana segna l'orario del giorno che è diviso in 24 ore

Perché un giorno dura 24 ore?