in

L’acqua conduce l’elettricità?

L’acqua pura è un ottimo isolante elettrico! Incredibile, vero?

Dei fulmini che colpiscono il mare
Sembra pericoloso, eh?

Per tutta la vita avrete sentito dire che l’acqua e l’elettricità formano una coppia pericolosa. Ed è pressoché sempre vero: mescolare l’acqua e l’elettricità, che si tratti di un fulmine o di una presa elettrica in casa, è una cosa molto pericolosa da fare. Ma il punto è che l’acqua pura è in realtà un eccellente isolante e non conduce elettricità. L’acqua “pura” sarebbe acqua distillata (acqua condensata dal vapore) e acqua deionizzata (usata nei laboratori), sebbene anche acqua di questa purezza possa contenere ioni.

Nelle nostre vite reali normalmente non incontriamo acqua pura, infatti l’acqua può dissolvere più cose di qualsiasi altro liquido: è un ottimo solvente. Non importa se l’acqua esce dal rubinetto della cucina, si trova in una piscina o in un piattino per il cane, esce dal terreno o cade dal cielo, essa conterrà quantità significative di sostanze disciolte, minerali e composti chimici.

L’acqua smette di essere un isolante una volta che inizia a dissolvere le sostanze intorno ad esso. I sali, come ad esempio il sale da tavola comune (NaCl), sono quelli che conosciamo meglio. In termini chimici, i sali sono composti ionici composti da cationi (ioni carichi positivamente) e anioni (ioni carichi negativamente). In soluzione, questi ioni si annullano a vicenda in modo che la soluzione sia elettricamente neutra (senza una carica netta). Anche una piccola quantità di ioni in una soluzione acquosa basta: una volta che l’acqua contiene questi ioni, condurrà l’elettricità, ad esempio da un fulmine o un filo dalla presa a muro, poiché l’elettricità proveniente dalla sorgente si trasmetterà attraverso gli ioni carichi nell’acqua. Attenti se rischiate di essere in mezzo…

Bonus: è interessante notare che se l’acqua contiene quantità molto elevate di soluti e ioni, allora l’acqua diventa un conduttore di elettricità così efficiente che una corrente elettrica può essenzialmente ignorare un corpo umano nell’acqua e attenersi al percorso migliore per la conduzione: le masse di ioni nell’acqua. Questo è il motivo per cui il pericolo di folgorazione nell’acqua di mare è inferiore a quello nell’acqua “dolce”.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading…

0

Comments

comments

Un elmo con le corna, come quelli dei vichinghi.

I vichinghi usavano elmi con le corna?

Un pinguino cammina tra i ghiacciai, ha le ginocchia?

I pinguini hanno le ginocchia?