in ,

Cos’è un ornitorinco?

È un animale strano, sembra un patchwork di altri animali, ma ha anche altre particolarità. Scopriamo qualcosa su di lui.

Un ornitorinco

L’ornitorinco è tra gli animali più insoliti che si possano trovare in natura, tanto che i primi ad analizzarne un esemplare credettero di essere davanti a un falso. L’animale è meglio descritto come un “miscuglio” di specie più note: l’anatra (per il becco e le zampe palmate), il castoro (per la coda), e la lontra (per il corpo e il pelo).

Un ornitorinco al Natural History Museum of London

È un piccolo mammifero semi-acquatico endemico dell’Australia. È uno dei rappresentanti, insieme all’echidna, dei monotremi, gli unici mammiferi che depongono uova invece di dare alla luce dei piccoli già formati. Come per la maggior parte dei mammiferi, la madre produce il latte per i piccoli. Inoltre solo il maschio ha sulle zampe posteriori uno sperone che usa per iniettare un veleno.

Secondo una leggenda l’ornitorinco nascerebbe dall’incrocio tra un topo d’acqua e un’anatra, la quale partorì “due cuccioli palmati ma a quattro zampe, con il becco e la pelliccia”. L’animale è in realtà uno dei parenti più stretti dei mammiferi ancestrali, estinti, ma non è lui stesso un anello della catena dell’evoluzione dei mammiferi. Si tratta di un ramo abbastanza separato da tutti gli altri conosciuti.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading…

0

Comments

comments

È vero che gli struzzi nascondono la testa sotto la sabbia?

Correlazione implica causalità?