in ,

Come funziona la partenza a strappo?

E perché si usa la seconda marcia? O meglio la terza?

Una macchina viene spinta
Un'automobile viene spinta sulla collina, dalla quale poi prenderà velocità per partire "a strappo".

Provi ad avviare il motore ma non va. Probabilmente hai dimenticato le luci accese, o comunque la batteria è a terra. Se la tua auto ha il cambio manuale puoi farla partire accendendo il quadro, spingendola e rilasciando velocemente la frizione, dopo aver innestato (solitamente) la seconda marcia. Perché questa procedura funziona?

La spiegazione tecnica è che si fa prendere velocità al veicolo e rilasciando la frizione si trasferisce tramite la trasmissione l’energia meccanica dalle ruote all’albero motore, nel “verso contrario” a come avviene solitamente. Il motore ruotando crea la compressione/espansione necessaria ad avviare la reazione di scoppio del carburante: in sostanza si sostituisce il movimento delle ruote al motorino di avviamento (alimentato a batteria).Il quadro acceso serve perchè il motore girando fornisce corrente a tutti i circuiti elettrici (tramite l’alternatore), la seconda marcia perchè è una marcia più morbida della prima (altrimenti sarebbe quasi come andare a sbattere appena si molla la frizione, e chi spinge si può anche fare male ai polsi).

Tuttavia, se non si ha molto spazio per spingerla o non si riesce a farla avanzare con una velocità adeguata, si può usare la prima marcia, viceversa se l’auto è molto lanciata si può usare anche la terza.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading…

0

Comments

comments

Parcheggio per automobili.

In che marcia lasciare l’auto parcheggiata?

Mola mola in acquario.

Qual è il pesce osseo più pesante al mondo?