in

Chi ha inventato i jeans?

È uno degli indumenti più usati, comodi e duraturi… ma vi siete mai chiesti da chi sono stati inventati?

Una ragazza con dei blue jeans si prepara ad affrontare una lunga giornata di lavoro.
Una ragazza indossa dei blue jeans.

I jeans sono tra gli indumenti più pratici, comodi e abbinabili con qualunque look, specie quelli giornalieri. Ma vi siete mai chiesti quando sono nati e chi li ha inventati?

Questo tessuto “nasce” più o meno ufficialmente verso il 1850 per mano del giovane Levi Strauss, nome americanizzato dal tedesco Löb Strauß, il quale, appena ventenne, partì da New York verso San Francisco (all’epoca in piena fase di prosperità) alla ricerca di fortuna e per vendere i tessuti prodotti dall’azienda di famiglia specializzata in abbigliamento. Il giovane riuscì addirittura a vendere tutta la sua merce già durante il viaggio ed arrivato a San Francisco era quasi sprovvisto di merce o abbigliamento ma aveva soltanto qualche tessuto ruvido, usato per creare i tendoni dei carri da trasporto.

Questo tessuto risultò la sua fortuna: infatti riuscì a creare dei pantaloni per un minatore della zona che era stufo dei pantaloni che usava frequentemente dato che non erano per nulla resistenti al lavoro che si trovava a fare. È in questo momento che nascono i primi Levi’s della storia.

L’idea di Strauss non era nuova però, infatti qualche decennio prima ci avevano già pensato dei marinai genovesi a creare dei pantaloni resistenti con un telo utilizzato per le vele delle navi di colore bluastro, probabilmente fatti con del fustagno italiano o con l’attuale tessuto denim prodotto nella città francese di Nimes.

Ovviamente i jeans come li conosciamo oggi hanno subito varie modifiche nel corso degli anni, infatti dapprima si passò al tessuto denim, visto che il precedente tessuto creava qualche disagio ai minatori per colpa della sua durezza; successivamente un sarto di nome Jacob Davis, cliente fidelizzato di Strauss, apportò delle modifiche fondamentali, tra le quali abbiamo sia la fissazione delle tasche in modo tale da essere più resistenti, sia il rinforzo nei punti più delicati con dei rivetti di rame. Dopo queste modifiche i due si unirono e brevettarono l’idea nel 1873.

Nel 1886, a coronamento della nascita dell’industria dedicata alla produzione dei jeans, arrivò anche il brand Levi Strauss.

Ma l’idea avuta dai genovesi andò persa? Nì, infatti una traccia della loro idea è rimasta nel nome: infatti jeans sta per Genes, termine con il quale all’epoca ci si riferiva ai genovesi.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading…

0

Comments

comments

Accendino lungo con fiamma che va verso l'alto

Perché le fiamme vanno verso l’alto?

Uno dei rimedi contro l'ubriacatura: distendersi su una panchina.

Come si cura la sbornia?